Mariano Bruno Ingegneria & Consulenza

  • Implementazione MOG & SGSL...
  • Collaborazioni professionali...
  • Consulenza per Professionisti e Imprese...
  • Team work...
  • Pubblicazioni...
  • Formazione & docenza...

PERCHE' NON DOTARSENE?

MOG, SGSL & ...

Il D.Lgs. 81/2008 e smi obbliga le imprese a tutelare la salute dei lavoratori attraverso il mantenimento di adeguati standard di sicurezza nei luoghi di lavoro. L'estensione, poi, del campo di applicazione del D.Lgs. 231/2001 sulla responsabilita' amministrativa degli enti, ai reati commessi con violazione delle norme antinfortunistiche, rende di particolare interesse per le aziende l'adozione di modelli di organizzazione aziendale conformi, ad esempio, al British Standard OHSAS 18001:2007. Gli obiettivi dettati dal TUSL sono raggiungibili attraverso l'implementazione di un Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza dei lavoratori (SGSL).

Il SGSL definisce le modalita' per individuare le responsabilita', le procedure, i processi e le risorse per la realizzazione della politica aziendale di prevenzione, nel rispetto delle norme di salute e sicurezza vigenti, attraverso la riduzione dei costi della SSL (incidenti, infortuni e malattie) minimizzando i rischi cui possono essere esposti i dipendenti o i terzi (clienti, fornitori, visitatori, ecc.); attraverso l'aumento dell'efficienza e delle prestazioni dell'impresa (c.d. organizzazione); attraverso il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro e, non in ultimo, attraverso il miglioramento dell'immagine dell'azienda.

La norma OHSAS 18001 (Occupational Health & Safety Assessment Series) costituisce un preciso riferimento, riconosciuto a livello internazionale, per la certificazione di un Sistema di Gestione per la Sicurezza e Salute sui luoghi di lavoro. E' una norma di natura volontaria ed e' perfettamente integrabile con i Sistemi di Gestione ISO 9001 e ISO 14001, qualora siano presenti in Azienda.

Definisce i requisiti necessari per l'adozione di procedure gestionali orientate alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro; si pone come uno strumento efficace per completare l'applicazione di un sistema gestionale cogente, con particolare riferimento all'art. 30 del D.Lgs. 81/2008 e smi "modello di organizzazione e gestione" di cui al D.Lgs. 231/2001, per la definizione e l'attuazione di una politica aziendale per la salute e sicurezza.

La norma OHSAS 18001 rappresenta uno strumento organizzativo che consente di gestire in modo organico e sistematico la sicurezza dei lavoratori senza sconvolgere la struttura organizzativa aziendale. Tra i principali requisiti si ha: - adozione di una politica per la gestione della sicurezza; - identificazione dei pericoli, valutazione dei rischi e individuazione delle modalita' di controllo, in stretta connessione alle prescrizioni legislative o altre adottate (D.Lgs. 81/2008); - definizione di programmi e obiettivi specifici; - definizione dei ruoli, responsabilita' e compiti del personale; - formazione, addestramento e coinvolgimento del personale; - identificazione delle modalita' di consultazione e comunicazione con i dipendenti e le parti interessate; - gestione controllata della documentazione; - modalita' di controllo delle attivita' connesse ai rischi identificati; - predisposizione di misure idonee per individuare, prevenire e controllare i possibili eventi accidentali ed emergenze; - monitoraggio e misurazione delle prestazioni del sistema; - procedure per il mantenimento della conformita' legislativa; - controlli sistematici (infortuni, incidenti, non conformita', azioni correttive e preventive) e periodici sull'adeguatezza del sistema come implementato; - riesame della direzione e miglioramento continuo.

... ASSEVERAZIONE (*)

L'asseverazione e' una scelta volontaria dell'impresa edile, promossa dalla CNCPT (Commissione Nazionale dei Comitati Paritetici Territoriali) con il sostegno di INAIL, regolamentata da UNI, che attesta l'adozione di un modello di organizzazione e gestione della salute e sicurezza sul lavoro. Comunica l'impegno dell'impresa per la prevenzione e per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Puo' avere efficacia esimente della responsabilita' amministrativa (D.Lgs. 231/2001) ed offre vantaggi economici. Gli organi di vigilanza possono tenerne conto ai fini delle loro attivita' ispettive.

E' prevista all'art. 51 del TUSL che assegna agli organismi paritetici il compito di rilasciare, su richiesta delle imprese, un attestato comprovante l'adozione e l'efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza. Con l'Asseverazione, l'organismo paritetico garantisce la conformita' e la corretta applicazione del modello adottato dall'impresa alle norme vigenti.

INAIL e CNCPT hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per progettare e promuovere iniziative di informazione finalizzate a divulgare la conoscenza dei contenuti della prassi di riferimento UNI/PdR 2:2013, che mira all'applicazione corretta ed efficace di modelli di organizzazione e gestione della sicurezza in edilizia.

Ecco, in sintesi, i molti i vantaggi:

- viene utilizzata una procedura uniforme in ogni provincia italiana verificata attraverso una inchiesta pubblica che raccoglie le osservazioni dei principali soggetti pubblici e privati, tra cui INAIL, nel campo della sicurezza sul lavoro;

- il modello di organizzazione e gestione della SSL asseverato puo' avere efficacia esimente della responsabilita' amministrativa delle persone giuridiche, delle societa' e delle associazioni anche prive di personalita' giuridica di cui al D.Lgs. 231/2001 e quindi delle sanzioni pecuniarie previste (da 25.800,00 euro fino a 1.549.370,00 euro, in relazione alle condizioni economiche e patrimoniali dell'azienda);

- rientra tra i progetti finanziabili attraverso la partecipazione al bando ISI indetto dall'INAIL relativo agli incentivi in favore delle imprese che intendono realizzare interventi per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro;

- gli organi di vigilanza possono tenerne conto ai fini della programmazione delle proprie attivita';

- rappresenta un possibile requisito per partecipare ai bandi di gara per l'aggiudicazione di appalti pubblici, ove richiesto;

- favorisce la riduzione dell' indice di frequenza e gravita' degli infortuni, migliora la gestione dei rischi relativi alla salute e sicurezza e dimostra ai soggetti coinvolti il proprio impegno nei confronti della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

(*) Articolo tratto dal sito del CNCPT cui si rimanda per gli approfondimenti del caso. Clicca qui...